November 26, 2020

Bitcoin scende sotto i 9.000 dollari mentre Altcoins si dissangua: Guarda il prezzo del venerdì

Dopo non aver recuperato ieri la cifra di 9.300 dollari, il prezzo della Bitcoin è sceso a 8.950 dollari in alcune borse.

Come accade di solito, la maggior parte delle monete alternative ha seguito la mossa negativa e ha registrato perdite nelle ultime 24 ore.

Il Bitcoin scende sotto i 9.000 dollari

Come riportato ieri, la crittovaluta primaria ha fatto un tentativo indeciso di riconquistare il livello di 9.300 dollari. Anche se non è riuscito, l’asset è riuscito a librarsi intorno ai 9.200 dollari.

In poche candele ogni ora, tuttavia, BTC è andata in netta discesa e ha perso 300 dollari. Così, Bitcoin Compass ha registrato il suo fondo giornaliero a meno di 8.950 dollari su Bitstamp.

Rapidamente dopo essere sceso sotto il livello psicologico di 9.000 dollari, Bitcoin si è ripreso. Il suo prezzo è salito a circa 9.100 dollari – un livello sostenuto anche al momento di questa scrittura.

Da un punto di vista tecnico, il Bitcoin si trova attualmente tra due livelli significativi di supporto e resistenza. La forte resistenza a 9.260 dollari che ha testato prima del forte calo è il 50-EMA. Il valore di $8.950 a cui la BTC è precipitata ieri, d’altra parte, è il livello di supporto 500-EMA.

Vale anche la pena notare che mentre il Bitcoin ha perso parte del suo valore ieri, si è anche disaccoppiato dalla maggior parte degli indici del mercato azionario. Contrariamente a BTC, il Dow Jones, il Nasdaq, il Nasdaq e l’S&P 500 hanno dapprima registrato aumenti tra l’1-2% prima di tornare ai livelli di apertura.

Altcoins seguire

La maggior parte degli alterco di grossa taglia generalmente seguono il loro leader, e qualcosa di simile si è verificato nelle ultime 24 ore. La seconda più grande moneta criptata per cap di mercato, l’Ethereum, ha perso circa il 3,5% del suo valore a un certo punto, passando da 231 a 223 dollari in poche ore. Da allora ha recuperato fino a 227 dollari, ma è ancora in rosso.

Anche l’Ondulazione (XRP) è sceso da 0,177 a 0,172 dollari. Delle prime 15 monete con il tappo del mercato, Binance Coin (BNB) e Tezos (XTZ) hanno registrato le diminuzioni di prezzo più consistenti. Nelle ultime 24 ore, la BNB è scesa del 2,5% in totale a 15,40 dollari, mentre l’XTZ ha perso il 2% del suo valore ed è ora scambiata a 2,32 dollari.

Tuttavia, ci sono alcune eccezioni nel mercato altcoin charting green. LINK, per esempio, è salito dell’1,5% a 4,83 dollari dopo aver ricevuto la notizia positiva dal popolare cambio criptovariabile Huobi che integrerà i suoi dati di prezzo con l’ecosistema di Chainlink.

Tra i 25 principali asset digitali, quello che si distingue maggiormente è VeChain. La VET è cresciuta del 7,5% e ha superato il livello psicologico di 0,01 dollari.